POR Emilia Romagna FESR 2021/2027 – Azione 1.2.3 – Bando per il sostegno della transizione digitale delle imprese dell’Emilia-Romagna.

POR Emilia Romagna FESR 2021/2027 – Azione 1.2.3 – Bando per il sostegno della transizione digitale delle imprese dell’Emilia-Romagna.

 

Chi può presentare domanda

Possono presentare domanda le MPMI singole, avente unità locale o operativa nel territorio della Regione Emilia Romagna

 

Iniziative ammissibili

Sono ammissibili gli interventi finalizzati alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi e organizzativi aziendali e dei prodotti, con particolare riferimento all’implementazione di soluzioni digitali nelle catene di fornitura, vendita ed e-commerce, distribuzione di beni e logistiche, nei processi di erogazione dei servizi, nei sistemi di comunicazione e di marketing.

 

Gli interventi potranno riguardare:

  • l’implementazione di soluzioni tecnologiche finalizzate a favorire un primo passo verso l’ottimizzazione delle funzioni aziendali (DIGITALIZZAZIONE BASE);

oppure

  • l’introduzione/implementazione di almeno una delle 9 tecnologie abilitanti previste dal piano nazionale impresa 4.0 (Internet delle cose, Big data analytics, Integrazione orizzontale e verticale dei sistemi, Simulazioni virtuali, Robotica, Cloud computing, Realtà aumentata, Stampanti 3d, Cybersecurity), compreso l’adattamento di impianti esistenti ad almeno una delle suddette tecnologie; (DIGITALIZZAZIONE AVANZATA).

Importo progetti agevolabili

Il minimo di spesa è pari ad €20.000.

Spese ammissibili

  1. acquisto di strumenti, attrezzature, macchinari hardware (ivi comprese le spese di trasporto), software e/o servizi erogati nella soluzione cloud computing e SAAS (Software as a service) – SPESA OBBLIGATORIA.
  2. realizzazione di piccoli interventi edili, murari e di arredo strettamente collegati e funzionali all’installazione di strumenti, macchinari e attrezzature. Tale spesa è riconosciuta nella misura massima del 10% della voce di spesa indicata nella precedente lettera a) e comunque per un importo massimo di 10.000,00 €;
  3. acquisizione di consulenze specialistiche legate all’implementazione dei processi oggetto di intervento Tale spesa è riconosciuta nella misura massima del 30% della voce di spesa indicata alla lettera a) e b) e comunque per un importo massimo pari a 20.000,00 €;
  4. costi generali per la definizione e gestione del progetto, compreso l’addestramento del personale per l’acquisizione delle nuove competenze richieste per effetto dell’implementazione del progetto di digitalizzazione. Tale spesa è riconosciuta ad un tasso forfettario pari al 5% della somma delle voci di spesa indicate nelle lettere a), b) e c).

Agevolazioni concedibili

Contributi a fondo perduto nella misura del 40% delle spese ammissibili (max contributo €150.000).

E’ prevista una maggiorazione del 5% al verificarsi di almeno una delle seguenti condizioni:

  • progetti che prevedono l’inserimento in azienda di almeno una persona qualificata (per tipologia di titolo di studio);
  • imprese a rilevante partecipazione giovanile o femminile;
  • possesso del rating di legalità e, contestualmente di un fatturato superiore a 2 mln di €;
  • unità operative di svolgimento del progetto presso aree montane, aree interne o aree 107.3C.

Le agevolazioni sono concesse in REGIME DE MINIMIS.

 

Tempo di realizzazione del progetto

Dal 1 luglio 2022 al 31 dicembre 2023.

 

 

Tempo di realizzazione del progetto

Dalla presentazione della domanda fino ad un massimo di 18 mesi dal provvedimento di concessione delle agevolazioni.

 

________

 

Procedure di valutazione e scadenza

La domande saranno oggetto di una procedura valutativa a sportello e potranno essere presentate;

– dalle ore 10.00 del giorno 13 settembre 2022 alle ore 13.00 del giorno 20 settembre 2022 dovranno essere presentate le domande relative ai progetti che prevedono la realizzazione di una parte della spesa, per almeno il 20% della spesa complessiva, nell’anno 2022.

dalle ore 10.00 del giorno 21 settembre 2022 alle ore 13.00 del 20 ottobre 2022 dovranno essere presentate le domande relative ai progetti che non prevedono la realizzazione di una parte della spesa nell’anno 2022.

Per informazioni relative alle condizioni di assistenza e consulenza alla presentazione e gestione della domanda di contributo, è possibile contattare lo 071.203767 o inviare una mail a: info@ifsrl.it